Cosa significa risparmiare?

Il verbo “risparmiare” ha una radice latina, “parcere”, che significa “tenere in serbo” o “astenersi”. In inglese, “risparmiare” si traduce come “to save”, che condivide anche il significato di “salvare”.

Ciò che risparmi oggi potrebbe diventare la tua salvezza in futuro, specialmente durante momenti di crisi.

 

Gli italiani sono ancora un popolo di risparmiatori?

Gli italiani sono noti per essere un popolo di risparmiatori. Tuttavia, l’aumento costante del costo della vita e la stagnazione dei salari negli ultimi vent’anni stanno rendendo sempre più difficile mettere da parte dei soldi per il futuro.

Secondo il Rapporto 2021 sulle scelte di investimento delle famiglie italiane pubblicato dalla Consob, solo il 32% delle persone intervistate risparmia regolarmente parte del proprio reddito, il 39% risparmia occasionalmente, mentre il 25% dichiara di non risparmiare affatto.

 

Perché dovresti risparmiare?

Ci sono numerose ragioni per cui dovresti considerare il risparmio: per affrontare imprevisti, per garantirti una pensione dignitosa, per goderti la vita e per finanziare progetti futuri.

Tuttavia, sempre secondo il Rapporto 2021 della Consob, il 62% delle persone non pianifica il proprio risparmio e non tiene traccia delle spese, e questo rappresenta un problema.

 

Come si fa a risparmiare?

Il risparmio è il risultato di una semplice equazione: entrate meno uscite. Pertanto, il primo passo fondamentale per comprendere quanto puoi risparmiare e per definire un budget da rispettare è conoscere le tue spese.

Non tenere traccia delle tue spese può portarti a vivere al di sopra delle tue possibilità e a non raggiungere mai una sicurezza economica.

 

Quali tecniche usare per risparmiare?

Esistono molti modi per risparmiare, alcuni dei quali richiedono un piccolo sacrificio. Tuttavia, il segreto sta nel trasformare il risparmio in una buona abitudine e coltivare la moderazione.

Analizza dove spendi i tuoi soldi e limita gli acquisti non essenziali

Puoi cominciare analizzando dove spendi i tuoi soldi e limitando gli acquisti non essenziali. Magari per te risparmiare significa ridurre il numero di cene fuori o le uscite con gli amici, annullare un abbonamento o evitare gli acquisti impulsivi. Questa pratica ti aiuterà a riscoprire l’essenzialità delle cose.

Attendi un po’ di tempo prima di effettuare l’acquisto

Una buona tecnica consiste nell’attendere un po’ prima di decidere se fare un acquisto.

Puoi farti queste domande:

  • Mi serve davvero?
  • Lo userò effettivamente?
  • Ho già qualcosa di simile?
  • Posso prenderlo in prestito?
  • È disponibile usato?
  • Posso permettermelo?

Risparmia prima di spendere

Un’altra tecnica efficace è quella di risparmiare prima di spendere.

La maggior parte delle persone riceve lo stipendio, paga tutte le spese e poi mette da parte ciò che rimane. Questo approccio, però, spesso relega il risparmio in secondo piano, quando dovrebbe essere una priorità.

Una soluzione più intelligente è destinare una parte del tuo stipendio a un conto corrente separato appena lo ricevi. In questo modo, potrai spendere il resto senza sensi di colpa.

Non dovresti risparmiare ciò che rimane dopo aver speso, ma spendere ciò che rimane dopo aver messo da parte il tuo risparmio.

Se riesci a spendere meno di quanto guadagni, sei già sulla buona strada perché significa che il tuo stile di vita è sostenibile. Per mantenere questo stile di vita anche in futuro, il passo successivo è considerare l’investimento come mezzo per far crescere i tuoi risparmi.

Pop-Up Form