Conviene Investire in Utility Nel 2023? I Consigli di Vision

Dove investire nel 2023 se aumenta ancora l’inflazione?

Cosa sono le utilities in economia?

Le utilities possono essere l’investimento giusto del 2023?

Queste sono alcune delle domande che i nostri clienti di Vision SCF ci fanno praticamente ogni settimana e sono domande previsionali dall’importanza assoluta visto che il 2023 vedrà, secondo le nostre analisi, un ulteriore aumento dell’inflazione e di conseguenza una lenta ma inesorabile diminuzione del valore del tuo denaro lasciato sul conto corrente.

Da questo punto di vista, in qualità di analisti specializzati anche nel settore utility, dobbiamo subito dire che tutti i maggiori player italiani hanno previsto investimenti per circa 65 miliardi di € dal 2021 al 2023 e nella maggior parte dei casi nell’ottica dell’economia circolare e quindi del trattamento e riciclo dei rifiuti.

Ma facciamo un passo indietro e definiamo prima di tutto che cosa s’intenda per utility.

Le utility non sono altro che quelle società che generano, trasmettono e distribuiscono servizi come l’acqua, il gas e l’elettricità, sia attraverso impianti di loro proprietà che mediante impianti di terzi.

Di base le utilities hanno sempre rappresentato un investimento di tipo conservatore e difensivo ma con la profonda e pervasiva speculazione in atto, investire in utility nel 2023 rappresenta una scelta da non sottovalutare.

La crisi energetica è difatti in gran parte pompata ad arte e i prezzi altissimi a cui i cittadini italiani ed europei sono soggetti non dipendono dalla Guerra in Ucraina ma sono un chiaro effetto di una speculazione ad alti livelli.

Difatti, nel mercato delle utility, i numeri delle ultime trimestrali sono chiari: una crescita profonda degli utili con i manager che hanno addirittura potuto rivedere al rialzo le guidance per fine 2022.

Solo un dato per farvi riflettere: i titoli del comparto utility in borsa hanno sovraperformato il mercato europeo di circa 800 punti base e queste sovraperformance non fanno altro che incrementare esponenzialmente una volta che aumenta l’inflazione.

Ma qual è quello che aumenta di più?

Ovviamente il segmento upstream, quello che è attivo nella produzione di energia elettrica seguito subito dopo dal comparto che si occupa della distribuzione.

E sapete che tra le migliori utilities del primo trimestre nel 2022 ci sono due italiane: Hera e Snam?

Questo dovrebbe farvi riflettere per il 2023.

E per quanto riguarda le rinnovabili?

Conviene investire anche nelle rinnovabili nel 2023?

La tendenza è si perché i loro progetti sono di solito finanziati con debito a tasso fisso e in generale non risentono dell’inflazione.

Per questo motivo, se desiderate investire in utility ma soprattutto se desiderate investire bene con a fianco una società di consulenza finanziaria indipendente specializzata, contattateci qui.

Siamo consulenti finanziari indipendenti esperti in vari mercati finanziari che analizziamo attraverso le nostre piattaforme e i nostri analisti specializzati per il mercato Italiano ed estero.

Le utilities sono uno dei comparti sui quali lavoriamo con maggior successo investendo per i nostri clienti secondo precisi timing e profili finanziari.

Vuoi saperne di più sul nostro Metodo Vision?

Richiedi qui adesso una preanalisi gratuita del tuo portafoglio e ti mostreremo, dati alla mano, perché è una scelta saggia affidarti i tuoi investimenti a veri specialisti di settore.