Quali sono gli investimenti assicurativi e come funzionano?

Gli investimenti assicurativi sono rischiosi oppure no?

Queste sono alcune delle domande fondamentali che ci vengono poste dai clienti di Vision, la nostra società di consulenza finanziaria indipendente.

In questo articolo cercheremo in maniera semplice di spiegare in che cosa consistano queste specifiche tipologie d’investimento che tanto vengono vendute dalle banche e dalle compagnie assicurative.

Da questo punto di vista, parlare di investimenti assicurativi significa parlare di polizze da investimento ovvero di contratti di capitalizzazione.

Un contratto di capitalizzazione è uno strumento finanziario che ha l’obiettivo di mettere il più possibile al sicuro i tuoi soldi dall’inflazione attraverso un investimento di lungo periodo.

Questi tipi di contratti vengono definiti anche polizze di accantonamento perché permettono al contraente di versare un ammontare fisso con una determinata frequenza e per un preciso arco temporale.

Ma questi soldi che fine fanno?

Semplice: sono affidati ad uno specifico fondo d’investimento con l’obiettivo di garantirti la restituzione di un capitale accresciuto.

 

Perché si investe in una polizza vita?

Perché il premio annuo versato non solo dovrebbe conservare il capitale ma allo stesso maturare degli interessi e ottenere dopo un certo numero di anni una plusvalenza da riscattare oppure da reinvestire.

Perché farle?

Perché le cifre da investire partono da soglie minime gestibili praticamente da tutti, ovvero 80€ al mese.

 

L’investimenti in polizze comporta dei rischi?

Si parla di investimenti ed ogni investimento, anche il più calmierato e ragionato, espone a rischi potenziali e nel caso delle polizze assicurative, il principale rischio è connesso all’eventuale penale connessa al riscatto dei soldi prima della loro scadenza naturale e ai costi molto alti che vengono sostenuti dal cliente senza che lui lo sappia.

Da questo punto di vista gli investimenti assicurativi sono prodotti a doppio costo, perché oltre ai costi connessi al fondo in cui viene investito il premio versato, si aggiunge anche il costo relativo alla polizza assicurativa, che la maggior parte delle volte offre una copertura inadeguata.

In tal senso c’è un tipo specifico di polizza vita che corrisponde al minore rischio potenziale ed è la polizza a premio unico in cui si effettua un solo versamento iniziale che rende la perdita realmente remota.

Questo tipo di polizza è definita salvadanaio virtuale dagli addetti ai lavori perché viene gestita attraverso dei fondi che lavorano su più mercati e su orizzonti temporali molto lunghi e quindi in grado di assorbire eventuali perdite durante la lunga gestione.

 

Un investimento assicurativo ha un ritorno potenziale molto elevato?

No, questi tipi di investimenti vengono fatti essenzialmente per assorbire l’inflazione e quindi mantenere il proprio capitale il più possibile intatto nel tempo.

Per tutti questi motivi, noi di Vision, in qualità di consulenti finanziari indipendenti, preferiamo evitare e non consigliare questo tipo di investimento.

Vuoi ricevere una analisi dei tuoi investimenti assicurativi e una proposta migliorativa alternativa?
Vuoi sapere come lavoriamo?

Contattaci qui per una prima consulenza totalmente gratuita di analisi del tuo portafoglio per scoprire quali sono sia le potenzialità inespresse che tutti quanti i costi inutili e nascosti.

Pop-Up Form